La Residenza Assistenziale Santa Croce è una Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza (IPAB) e ha iniziato l’attività dopo il riconoscimento ai sensi della legge 17 gennaio 1890 n. 6972.

Essa è stata costruita tra il 1771 ed il 1847 allo scopo di dare ausilio e lavoro ai poveri ed indigenti, successivamente è divenuta ospedale civile e poi residenza per anziani.

La Residenza Assistenziale Santa Croce è una I.P.A.B. (Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza, ex legge 17 luglio 1890, n. 6972), regolamentata dal D.Lgs. 4 maggio 2001, n. 207 (Riordino del sistema delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza, a norma dell’articolo 10 della L. 8 novembre 2000, n. 328). La natura giuridica è pubblica.

I posti 48 letto sono stati autorizzati al funzionamento in regime transitorio con determinazione del commissario dell’Asl 8 Ing. Dott. Giorgio Rabino n. 1310 del 13.07.1998, confermata dal medesimo con determina n. 149 del 06.07.2000.

La Residenza è convenzionata con le ASL TO5, TO1 e TO2